Robecco S/N
13 aprile 2013

2ª Gara Sociale:

Anche nel 2013 è stata organizzata – per la seconda volta – la gara sociale della Yoshitaka dedicata al Progetto “Si dice Karate in tutte le lingue del mondo…”, progetto concretizzatosi grazie al contributo economico assegnato dalla Fondazione Ticino Olona e ispiratore dello spirito di amicizia e di condivisione con il quale si è svolta l’intera competizione.

Tutti i bambini e bambine, ragazzi e ragazze dai 5 ai 20 anni, dalla cintura bianca alla cintura marrone, hanno partecipato con entusiasmo alla manifestazione che ha visto alternarsi nella gara di Kata più di 50 iscritti, suddivisi per età ed esperienza in ben sette gruppi per rendere il più possibile omogenea la competizione.

Sotto la direzione tecnica del M° Mario Fanizza, i Maestri e gli Istruttori della Yoshitaka hanno arbitrato in contemporanea i due tatami di gara assegnando un punteggio alla esecuzione di ogni kata, fino ad arrivare alla classifica finale per sommatoria dei singoli punteggi.


Altissima in tutti gli atleti la determinazione, l’atteggiamento e la concentrazione nell’affrontare l’esecuzione del kata assegnato, così come l’entusiasmo e la serietà nella partecipazione, che hanno esaltato le capacità tecniche già raggiunte.

Emozionante la premiazione finale, che ha visto premiati i primi quattro atleti classificati di ciascuno dei sette gruppi con una coppa, consegnata dai Presidenti delle due associazioni coinvolte nel Progetto: la sig.a Gina Boarin, Presidente della Associazione di Volontariato “La Tribù” e madrina della manifestazione; e il sig. Giancarlo Moscatelli, Presidente della a.s.d. Yoshitaka. E, per tutti i partecipanti, una medaglia e un diploma di partecipazione per sottolineare il valore e il merito di ognuno, indipendentemente dal risultato raggiunto.

dopo la Gara, alcune dimostrazioni di Kata



Foto di A.Varieschi
HOME